Scuola paritaria "Santa Teresa" CIF
Scuola dell'Infanzia e Scuola Primaria

fondata nel 1911

home

La Scuola e i Genitori

 

 

 

 

 

 

La Scuola e i Genitori

Patto Corresponsabilità

Privacy e cookie  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

inizio

 

 

 

 

 

 

 

 

inizio

 

Per il compito educativo che la scuola si trova a svolgere, riteniamo di fondamentale importanza il rapporto con la famiglia. L’interazione docenti-genitori ha come fine:

  • La conoscenza dei ragazzi

  • Il miglioramento della relazione alunni-docenti

  • Il coinvolgimento dei genitori nelle finalità del Prog. Educativo

 
Scopo primario del rapporto Scuola - Famiglia è il rapporto educativo che i due soggetti instaurano con il bambino. Ciò può avvenire solo nella stima che sottintende il riconoscimento di competenze diverse. Il bambino, frequentando la scuola, deve poter riconoscere ruoli diversi, contenuti nuovi, modalità differenziate rispetto all'ambito familiare.

La Scuola per garantire questo rapporto con la Famiglia si avvale di alcuni momenti privilegiati:

Colloqui personali

  • Con le Insegnanti, in momenti strutturati come: colloqui bimestrali per la verifica del cammino del bambino, alla consegna quadrimestrale delle schede e, su appuntamento, secondo un calendario di disponibilità settimanale.

  • Con il Coordinatore Didattico, in momenti specifici: all'atto della iscrizione e ogni qualvolta si individuino necessità legate all'attività didattica.

Assemblee di classe

Mirata alla presentazione del lavoro didattico, delle sue motivazioni, alla verifica e alla proposta di mete e attività comuni tra scuola e famiglia, all'individuazione e allo sviluppo di tematiche e proposte specifiche per ogni singola classe.

Assemblee di interclasse

La presenza dei rappresentanti dei genitori in queste forme di partecipazione è occasione di  approfondimento della proposta educativa e di collaborazione tra famiglie, oltre che rispondere ad alcuni obblighi normativi (vedi parere sulle adozioni dei libri di testo).

La scuola organizza incontri di "scuola - genitori" aperti al territorio, per approfondire le tematiche educative e creare occasioni di dialogo e confronto tra famiglie. Infine, la scuola promuove iniziative di festa, che coinvolgono adulti e bambini in un clima che offra spazio alla creatività di ciascuno.  

Tutti questi ambiti di collaborazione sono reale occasione di verifica del livello di qualità del servizio offerto e di raccolta delle proposte di innovazione da parte delle famiglie degli iscritti.

     

Patto Corresponsabiliotà Scuola-Famiglia

I soggetti del Patto educativo sono i genitori e la scuola. Con l'iscrizione del bambino alla nostra scuola è iniziato con i genitori un Patto Educativo, ossia un rapporto di fiducia e di collaborazione finalizzato alla crescita umana e cristiana dei bambini. La firma dei genitori sul documento di iscrizione è conferma ed accettazione di tale patto.

Sulla base del patto educativo:

  • Il bambino, mentre cresce e apprende, è riconosciuto come primo protagonista attivo del suo cammino formativo ed è chiamato a:
    - collaborare nelle attività
    - impegnarsi a crescere nella capacità di rispetto degli altri, amicizia e comunicazione
    - acquisire abilità e competenze

  • Le maestre, attraverso il dialogo costante con i singoli bambini, sono chiamate a:
    - offrire la propria competenza professionale
    - motivare il proprio intervento didattico
    - esplicitare le strategie, gli strumenti di verifica, i criteri di valutazione...

  • Il genitore:
     -è portato a conoscenza dell'offerta formativa
    - ha la possibilità di esprimere pareri e proposte
    - collabora nelle attività e nei vari momenti formativi

  • La coordinatrice didattica e gli altri membri direttivi assicurano la realizzazione del Progetto Educativo di Istituto attraverso i propri docenti e gli altri operatori della Comunità Scolastica.