Scuola paritaria "Santa Teresa" CIF
Scuola dell'Infanzia e Scuola Primaria

fondata nel 1911

home

Progetto Educativo

Privacy e cookie   

 

 

 

inizio

 

 

Il nostro Istituto nasce nel 1911 sotto la guida delle Suore Carmelitane di Santa Teresa che restano fino al 1987, quando ad esse subentra nella gestione il CIF, Centro Italiano Femminile, sezione comunale di Cascina, che ne ha garantito la continuità, proponendosi di collaborare alla formazione integrale degli alunni nell’attuale contesto storico culturale.

L'Istituto Santa Teresa ha ottenuto il riconoscimento dello status di SCUOLA PARITARIA, ai sensi della Legge sulla Parità (L.62 del 10/03/2000 e C.M. n°163 prot.63/VD del 15/06/2000).  
Con decreto arcivescovile del 6 agosto 2009 la nostra Scuola è stata riconosciuta dall'Ordinario Diocesano, S. E. Mons. Giovanni Paolo Benotto, SCUOLA CATTOLICA.

L’Istituto comprende una Sezione Primavera per bambini dai 24 ai 36 mesi, una Scuola dell'Infanzia di sei sezioni omogenee per età con docenti madrelingua per l'insegnamento dell'inglese, l'esperto in informatica e in psicomotricità  ed una Scuola Primaria di cinque classi caratterizzata dalla scelta di un insegnante prevalente per ogni classe e da due insegnanti contitolari per l’insegnamento delle scienze motorie e sportive, della tecnologia informatica e della religione cattolica e da un’insegnante specialista madrelingua per la lingua inglese.  

La nostra proposta scolastica è di chiara ispirazione cattolica, nella continuità della tradizione educativa delle Suore Carmelitane di Santa Teresa, e pone la massima attenzione alla persona del bambino, senza alcuna discriminazione, perseguendo principi di accoglienza, solidarietà, democrazia e pluralismo. Per questo intende mettere al centro di tutto il lavoro la persona del bambino e garantire la continuità educativa con la famiglia, depositaria del diritto-dovere di educare.

La nostra proposta scolastica è rivolta a tutte le famiglie del territorio e non, che, riconoscendosi nel progetto educativo, possono così esercitare il diritto-dovere di educare i propri figli con effettive possibilità di scelta, come previsto dalla Costituzione Italiana.

Scuola e famiglia hanno uno scopo comune: l’educazione del bambino. Ciò avviene nella stima reciproca, nel riconoscimento di competenze diverse, nel rispetto della libertà di proporre e della libertà di aderire. Occasioni privilegiate di rapporto tra insegnanti e genitori sono i colloqui individuali, le assemblee di classe e di istituto, i momenti di convivenza (giornate di inizio e fine anno), gite scolastiche e celebrazioni comunitarie nei momenti forti dell’anno liturgico (S. Natale e S. Pasqua).

L’Istituto, che si richiama ai valori della solidarietà, della tolleranza,della pace, del pluralismo, è  aperto ad alunni di culture e lingue diverse e ad alunni in situazione di handicap e in condizione di svantaggio, senza alcuna discriminazione, così come previsto anche dalla normativa vigente.

Le finalità educative dell’Istituto sono:  

  • Promuovere la maturazione affettiva e culturale
  • Responsabilizzare ad un impegno personale e collettivo
  • Preparare ad una società in trasformazione
  • Educare al pluralismo ideologico e culturale
  • Sviluppare una visione cristiana del mondo

Il Progetto Educativo  è inoltre affisso all'albo della Scuola dell'Infanzia e della Scuola Primaria e consultabile in qualsiasi momento.

Al momento dell'iscrizione i genitori dichiarano e sottoscrivono di aver preso visione del Progetto Educativo di Istituto e di condividerne le linee guida, ciò è la condizione sine qua per poter frequentare una Scuola Paritaria (Legge 10.03.2000 n. 62 comma 3).